ETTORE PETROLINI
Fantasista, chansonnier, uomo di teatro, macchiettista ma soprattutto istrione capace di attirare a teatro migliaia di spettatori, Ettore Petrolini (nato a Roma nel 1886 e morto nel 1936), Ŕ considerato uno dei padri della comicitÓ italiana, e in particolare di un certo umorismo sospeso tra il grottesco e il nonsense, ma non privo di una certa acida satira dei tipi umani che circolavano negli anni del fascismo.
 
In tutto ci˛ non vanno dimenticate le sue canzoni, alcune delle quali famosissime: 'Nanný', 'Tanto pŔ cantÓ', 'Ma cos'Ŕ questa crisi?', 'Gastone', 'I salamini'.