VITTORIA MONGARDI
Vittoria Mongardi era nata a Bologna il 26 Febbraio 1926.
Dotata di un corpo splendido esordì nel 1944 come indossatrice.
Nel 1946 si trasferì da Bologna a Trieste per seguire la sorella che aveva sposato un sottotenente della Aereonautica Militare.
Fu proprio presso un circolo di ufficiali americani, presso il quale si era recata per accompagnare il cognato che salì per la prima volta su un palco per cantare.
Lo fece per assecondare quella strana fissazione che era tipica allora dei soldati stranieri che ancora occupavano il nostro paese, del voler sentire a tutti i costi cantare gli italiani.
Al termine della sua esibizione il Maestro Guido Cergoli, che dirigeva l'orchestra, rimase stupito della voce calda e pastosa, oltre che intonatissima della giovane sconosciuta, tanto che le chiese di rimanere al microfono della propria orchestra per tutta la serata, mentre già molte delle persone che frequentavano quella sera il ritrovo, avevano smesso di ballare per ascoltarla meglio.
Guido Cergoli divenne il suo maestro e fece di lei in breve tempo una ottima cantante, mettendone in luce le doti interpretative, spesso giocate su toni grevi e ricchi di sfumature che ricreavano, in un certo senso, il fascino della prima e mai dimenticata Norma Bruni.
 
Terminato dunque il primo periodo prevalentemente dedicato alle sale da ballo, lavorò nel cinema e nel teatro di rivista accanto ai più importanti artisti del momento da Totò a Olga Villi, oltre che alla grande Anna Magnani, la quale una sera le disse dietro alle quinte:"...e tu ? con quel corpo e quella voce che ce stai a fà qui ?"
 
Infatti, solo nel 1948, avvenne il suo debutto vero e proprio nel mondo della canzone quando iniziò a cantare dai microfoni di Radio Trieste, ancora con l'orchestra diretta dal M°.Guido Cergoli.
Divenne subito popolarissima alternando canzoni melodiche e intrise di profonda malinconia a canzonette allegre e spensierate in cui la Vittorina, come gli addetti ai lavori amavano chiamarla, sapeva esprimere una sorprendente ironia e una buona dose di swing.
E' di questo periodo "  
Perchè Non Sognar 
di Redi e Galdieri che ottiene un lusinghiero successo presso gli ascoltatori radiofonici italiani..
 
Nel 1950 ottenne una importante affermazione, anche discografica, con il brano "Sapevi di mentire" scritto dal divo Natalino Otto su versi di Bertini.
Successivamente passò con il Complesso Masutti compiendo numerose tournèe e incidendo parecchi dischi per l'etichetta Cetra.
 
Nel 1954 venne chiamata dal Maestro Angelini per sostituire Nilla Pizzi passata alla neonata RCA Italiana, al Festival di Sanremo dove cantò
"Angeli senza cielo"in coppia con Flo Sandon's e "Rose" (ripetuta da Katyna Ranieri),"Notturno per chi non ha nessuno"(presentata anche da Natalino Otto)ma soprattutto " Aveva Un Bavero " che conobbe un enorme successo rappresentando un po' la vincitrice morale di quella edizione del Festival.
Quando, alcuni mesi dopo, il Festival sino ad allora esclusivamente radiofonico, venne rimesso in piedi per la TV e trasferito negli studi di Torino, venne affidata proprio alla Mongardi la sigla di apertura "Canzoni alla sbarra"cantata in coppia ancora al Duo Fasano, una canzone questa che aveva già partecipato per la verità con poca fortuna alla manifestazione vera e propria affidata alle voci di Gino Latilla e del Quartetto Cetra.
 
Intuendo subito la grandi importanza che avrebbe potuto rappresentare per lei la nascita della televisione la bella e brava Vittoria si trasferì a Roma dove diventò la primadonna dell'importante orchestra diretta dal M°. Fragna con la quale resterà sino allo scioglimento della formazione.
Sono di questo periodo alcune sue canzoni di vasta notorietà come :
L'uomo della mia vita,
T'ho voluto bene (Non dimenticar)
Rosetera,
Cicocì,
I tre gemelli,
Arriva la corriera,
Il mambo del trenino,
Mambo Cileno,
Sì sì,no no,
Mi manca un Venerdì,
Contatto telefonico,
Piccolo brigante,
Piccola trattoria,
Io vendo baci,
La diligenza della California.
 
Nel 1957 vinse il Festival della canzone italiana a Toronto presentando con il Duo Fasano la famosa "Casetta in Canadà".
 
Finito il sodalizio con il Maestro Armando Fragna cantò con il pianista Luciano Sangiorgi realizzando i primi dischi della neonata etichetta ITALDISC che lancerà di lì a poco nel firmamento della canzone italiana nientemeno che Mina.
 
Molte anche le trasmissioni televisive che la vedono protagonista in questo periodo tra le quali vi ricordiamo:
Canzoni alla finestra, Carnet di musica, La piazzetta delle sette note.
 
Nel 1961 sposo il giornalista sportivo Piero Filippini, conosciuto negli anni '50 e tornò ad abitare a Bologna continuando comunque a cantare anche se nel frattempo le mode erano nettamente cambiate.
Numerose dunque le sue tournèe all'estero dove la musica italiana tradizionale continuava ad avere ancora spazi adeguati .
 
Continuò così, ormai dimenticata dagli italiani sino al 1975 quando una malattia incurabile se la portò via per sempre.
Era il 26 Novembre 1975.
  DISCHI IN ARCHIVIO    
1950   78 giri Sapevi Di Mentire
      (Natalino Otto-Bertini)
Orchestra diretta dal M°.CERGOLI
Edizioni BOLERO
Da supporto 78 giri CETRA
1952   78 giri Non Dimenticar  (T'ho voluto bene)
      (Galdieri,M/Redi,G)
Orchestra diretta dal M°. ARMANDO FRAGNA
Da supporto 78 giri CETRA
1952   78 giri Valzer Infinito
      (Monnot-Larici)
Orchestra diretta dal M°.ARMANDO FRAGNA
Dal film " LA MADRE DELLO SPOSO"
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5454
N.Matrice 55032
incisa il 31 Gennaio 1952
1952   78 giri Vola Canzone D'amore
      (Fragna-De Torres)
Orchestra diretta dal M°.ARMANDO FRAGNA
Dal film " LA PAURA FA "
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5454
N.Matrice 55034
incisa il 31 Gennaio 1952
1953   78 giri I Tre Gemelli
      (Marletta-Sporanzi)
Orchestra diretta dal M°.ARMANDO FRAGNA
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5654
N.Matrice 10315
Incisa il 10 Marzo 1953
1953   78 giri L'ultima Parola
      (Cavallari-Stagni)
Orchestra diretta dal M°.ARMANDO FRAGNA
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5658
N.Matrice 55364
incisa il 11 Marzo 1953
1953   78 giri La Violetta
      (Clazia-Panzeri-Testoni)
Orchestra diretta dal M°.ARMANDO FRAGNA
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5658
N.Matrice 55357
incisa il 11 Marzo 1953
1953   78 giri Si Si No No
      (Notari - Lazzaretti)
Orchestra diretta dal M°.ARMANDO FRAGNA
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5654
N.Matrice 10314
Incisa il 10 Marzo 1953
1954   78 giri Angeli senza cielo
      (Valladi)
Orchestra diretta dal M°.CINICO ANGELINI
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5971
Inciso nel Febbraio 1954
1954   78 giri Aveva Un Bavero  con Duo vocale sorelle Fasano
      (Virgilio-Ripa)
Orchestra diretta da CINICO ANGELINI
Edizioni : TEVERE
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5963
N.Matrice 10777
incisa il 20 Gennaio 1954
1954   78 giri Notturno (per chi non ha nessuno)
      (F.S.Mangieri)
Orchestra della Canzone
diretta dal M°.ANGELINI
Sanremo 1954
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5967
N.Matrice 10780
1954   78 giri Rose  (Oggi i tempi son cambiati)
      (Biri - Viezzoli)
Orchestra della Canzone
diretta dal M°.CINICO ANGELINI
Da supporto 78 giri CETRA
N.Catalogo DC 5963
N.Matrice 10773
incisa il 20 Gennaio 1954
1955   78 giri Vecchio quartiere
      (Cavallari - Stagni)
Orchestra diretta dal M°. ARMANDO FRAGNA
Edizioni CAVALLARI
Da supporto 78 giri CETRA